Home > Simboli mitologia norrena

Simboli mitologia norrena

Simboli mitologia norrena

Notificami nuovi commenti via e-mail. Qual era il significato di questo simbolo? Twitter Facebook. Mi piace: Mi piace Caricamento Successivamente nella Heimskringla racconta in dettaglio come Sant'Olaf Haroldsson converta gli scandinavi al Cristianesimo. D'altra parte, in Svezia scoppiarono nell' XI secolo una serie di guerre civili che terminarono con l'incendio del Tempio di Uppsala. Poppo disse che quella era la dimostrazione che Gesù era più grande di tutti gli dei germanici. Il re Harald I ne convenne e si fece cristiano all'istante [3]. Nel , con fine del regno di sant'Olaf , fervente religioso, quasi tutti i norvegesi erano passati al cristianesimo, ma sopravvissero alcuni gruppi fedeli al culto di Odino.

Ad esempio, nella vivace città commerciale di Bergen sono state rinvenute due iscrizioni runiche del XIII secolo , una che dice possa Thor riceverti, possa Odino possederti. La seconda è una galdra che dice Io incido rune di cura, Io incido rune di salvezza, una volta contro gli elfi , due volte contro i troll , tre volte contro i giganti.

La seconda cita anche la pericolosa Valchiria Skagull. Esistono poche altre testimonianze che vanno dal XIV secolo al XVIII secolo , ma il clero, come racconta Olao Magno nel , scrisse della difficoltà di estinguere le vecchie credenze. Nell'Ottocento e all'inizio del Novecento studiosi del folclore svedese hanno documentato le credenze popolari, scoprendo che sopravvivevano molte antiche tradizioni della mitologia norrena. Comunque queste erano ormai molto lontane dall'essere il sistema coeso raccontato da Snorri.

Molte divinità furono dimenticate e solo Odino e l'uccisore di giganti Thor figurano in numerose leggende. Freia viene a volte menzionata e Baldr sopravvive solo nelle leggende riguardanti alcuni toponimi. Altri elementi della mitologia nordica sono sopravvissuti senza essere percepiti come tali, specialmente quelli riguardanti gli esseri soprannaturali del folklore scandinavo. Inoltre la fede nordica nel destino è stata molto solida fino a tempi recenti. Poiché l' inferno cristiano somiglia alla dimora dei morti della mitologia nordica, uno dei suoi nomi fu prestato dalla vecchia fede: Helvite , cioè punizione di Hel. Alcuni elementi delle tradizioni Yule furono preservati, come la tradizione svedese di uccidere il maiale a Natale , che originariamente era parte del sacrificio a Frey.

Loki , per la sua natura traditrice, diabolica e crudele secondo alcune teorie è la versione nordica di Lucifero e del diavolo. Analizzando attentamente i nomi dei giorni della settimana nelle lingue scandinave e germaniche, si nota come i nomi degli dèi della mitologia norrena compaiano molto spesso nelle lingue moderne:. Parte della sua simbologia, che lo lega ad Odino, simboleggia anche la capacità di questo dio di modificare e plasmare le menti delle uomini. Secondo la tradizione, infatti, Odino era capace di slegare la mente umana dai suoi vincoli e di renderla propensa per il divino. Al contrario, poteva indurre gli uomini alla pazzia, rendendoli impotenti ed inermi soprattutto in caso di battaglie.

Questo simbolo, quindi, rappresenta anche la capacità di Odino di fare di muovere le menti umani a suo piacimento. La terza radice attraversa il Nifleheim, il mondo primordiale di ghiaccio, e il regno dei morti, per raggiungere infine il pozzo Hvergelmir. Qui la radice è perennemente tormentata da serpenti, incarnazioni striscianti delle forze del male, che mordono e avvelenano le ramificazioni del frassino.

Tra i rami vivono poi quattro cervi, che ne mangiano i germogli fino a danneggiare la corteccia. Messaggero delle schermaglie tra i due animali è lo scoiattolo Ratatoskr, che corre su e giù lungo il tronco del frassino riferendo gli insulti che si scambiano tra loro: Midhgard, il regno di mezzo, mondo della civiltà umana, e Asgardh, regno degli Dèi Asi, sono due mondi innangard: Ma lo utangard non è completamente distruttivo e negativo. Odino ha per madre un gigante, ed è quindi per metà gigante lui stesso.

Inoltre, nonostante sia il capo degli Dèi, egli ha diverse caratteristiche estremamente utangard: La seconda ragione, per cui si definisce lo Yggdrasil albero della vita, è che da esso si colgono i frutti che rendono giovani gli Dei, ridonando loro la vita, o mantenendoli vivi in eterno. Secondo la mitologia norvegese, il mondo finirà con il Ragnarok, una battaglia tra dei e una sorta di demoni giganti, nella quale solo un uomo e una donna sopravviveranno nascondendosi a tale disastro in una crepa dell'albero altro mito ricollegabile alla storia di Adamo ed Eva che trova riferimenti anche in altre culture non semitiche.

La coppia lascerà l'albero per riportare la vita al mondo. Sebbene l'albero in questione non sia menzionato specificamente o lo Yggdrasil non sia chiaramente associato al mito, alcuni pensano sia l'albero che proteggerà la vita dal Ragnarok. Simbolo Aegishjalmur o Aegishjalmr Aegishjalmur noto anche come Elmo del terrore è una stella fatta di rette che si intersecano al centro e portano ogniuna una runa alla estremità. La parola Aegishjalmr è composta da due diverse parole in lingua norrena: Simbolo elmo di terrore Dovremmo chiarire qualcosa a questo punto: Significa semplicemente "in prima linea". In effetti, i guerrieri vichinghi erano soliti disegnare Aegishjalmr sulla fronte per essere protetti dai loro nemici e infondere loro paura.

Il simbolo viene citato in diverse saghe, riguardanti le gesta degli eroi vichinghi, inclusa la Saga di Völsunga. Oggi, l'Aegishjalmur è disegnato o usato in forma di tatuaggi, come simbolo di protezione o come simbolo di identificazione tra i credenti di Asatru. Vegvisir significato simbolo Ampiamente associato con Aegishjalmr o talvolta persino confuso con esso, a causa della somiglianza tra i due, il Vegvisir è un altro simbolo vichingo composto da rune rune. Nessun commento: Post più recente Post più vecchio Home page.

Iscriviti a: Commenti sul post Atom.

Pinterest (Italia / Italy)

Il Valknut è uno dei simboli più discussi ed enigmatici tra quelli presenti nella mitologia norrena. Visivamente è composto da tre triangoli. In questo scatto fotografico effettuato durante un sopralluogo in Valmalenco, è apparso un VAS con un simbolo raffigurante il YGGDRASIL che nella mitologia. Altrettanto il loro ruolo storico, l'interpretazione, e in origine simboli della mitologia norrena, non sono realmente definito e chiaro. Abbiamo. Sopra vediamo il simbolo della religione Asatru, che riprende il Nella mitologia norrena Mjöllnir è il martello di Thor, il dio del lampo e del. Simboli vichinghi e norreni spiegati nei loro significati. Essi appartengono ai simboli nordici, come il corvo di Odino. Mitologia norrena. Magical Symbols. Symbols are a huge part of any earth-based practitioner's arsenal. Symbols can be used to infuse energy by means of inscribing them onto . Questo simbolo appartiene ad Odino, rappresenta tre corni per bere Nella mitologia norrena Mjöllnir è il martello di Thor, il dio del lampo e del tuono, che lo .

Toplists